Audit Energetico

Audit energetico

Aumentata Efficienza Energetica

Connettività a Banda Larga

Maggiore sicurezza

Flessibilità nell’illuminazione

Gestione integrata dei dati

Meters & Monitoring

L’attività di Audit (diagnosi energetica) viene elaborata da un organismo predisposto in cui più specialisti vengono coinvolti per poter garantire una ineccepibile analisi sugli esiti in relazione alle esigenze del cliente, al fine di conseguire risultati tangibili nei tempi prefissati. La contrazione dei consumi, grazie all’accrescimento della resa energetica, contribuirà alla conquista di traguardi sia economici che di sostenibilità della gestione aziendale. Le soluzioni proposte vengono vagliate al
fine di ottimizzare il confronto costi/benefici valutando di conseguenza il maggiore risparmio energetico ottenibile con minori spese di investimento, gestione e manutenzione.

Auditor

L’auditor (REDE, Referente della Diagnosi Energetica) è la figura tecnica esperta che esegue ed è responsabile della procedura di audit. Tale funzione può essere svolta da un singolo professionista, da una società di servizi (ESCO) oppure da un ente pubblico competente. L’auditor può poi avvalersi di sub-contratti per lo svolgimento di specifiche attività comprese nella diagnosi. I tecnici chiamati a svolgere la diagnosi energetica devono essere esperti nella progettazione degli edifici e degli impianti ad essi asserviti.

Oggetto della diagnosi

Il committente deve indicare chiaramente all’auditor quali sono i confini dell’edificio/sistema che delimitano la zona soggetta a diagnosi. Essa viene anche chiamata “sistema energetico”.
All’interno del sistema energetico possono essere presenti diverse destinazioni d’uso e zone termiche, intese come parti dell’ambiente climatizzato mantenute a temperatura uniforme per mezzo del solito impianto. Ancora, possono essere individuati i processi e le attività svolte all’interno del sistema/edificio per meglio evidenziare i flussi di energia termica ed elettrica.