PAES

PAES, Piano d’azione per l’energia sostenibile

L’Unione europea lotta contro il cambiamento climatico. In particolare, l’UE si è impegnata a ridurre entro il 2020 le proprie emissioni totali almeno del 20% rispetto al 1990 (20/20/20). Le autorità locali hanno un ruolo di primo piano nel raggiungimento degli obiettivi climatici ed energetici fissati dall’UE. Il Patto dei Sindaci è un’iniziativa per cui paesi, città e regioni si impegnano volontariamente a ridurre le proprie emissioni di CO2 oltre l’obiettivo del 20%. Questo impegno formale deve essere perseguito attuando dei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES)

PAES: Dalla politica alla attuazione

L’obiettivo delle linee guida è quello di aiutare i firmatari a rispettare gli impegni presi aderendo al Patto dei Sindaci e, in particolare, a preparare, entro un anno dall’adesione ufficiale, dei seguenti documenti:
· un Inventario di Base delle Emissioni (IBE);
· un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES).
L’IBE fornisce indicazioni sulle fonti di CO2 presenti sul territorio comunale. L’IBE è un requisito propedeutico per l’elaborare il PAES, in quanto permette di individuare gli interventi più appropriati. Gli inventari effettuati negli anni successivi permetteranno di valutare il livello di riduzione di CO2 e di prendere ulteriori provvedimenti. Le linee guida forniscono raccomandazioni dettagliate relative all’intero processo di elaborazione di una strategia energetica e climatica locale, a partire dall’impegno politico iniziale sino all’attuazione. Il documento è diviso in 3 parti:
· la parte I descrive il processo generale del PAES e copre le questioni strategiche;
· la parte II spiega come elaborare un Inventario di Base delle Emissioni (audit energetico);
· la parte III descrive degli esempi di misure tecniche che possono essere attuate sul territorio dalle autorità locali nei vari settori di attività.
Le linee guida presentano una serie di principi e raccomandazioni flessibili ma coerenti grazie ai quali, le autorità locali potranno elaborare un PAES adatto alle proprie esigenze. Allo stesso tempo, coloro che sono già impegnati in campo energetico e climatico potranno contribuire all’iniziativa del Patto dei Sindaci senza modificare radicalmente il proprio approccio.